Tavola rotonda sul marketing territoriale: quale ruolo per i commercianti nello sviluppo locale?

Tavola rotonda sul marketing territoriale: «Quale ruolo per i commercianti nello sviluppo locale?»

image

Le città italiane hanno vissuto negli ultimi 10-15 anni un profondo cambiamento correlato all’assetto dell’offerta commerciale. Abituato a competere con un singolo polo di forte attrazione corrispondente al centro cittadino, il tessuto micro-imprenditoriale diffuso sul territorio si trova oggi a confrontarsi con poli di attrazione sempre più strutturati e competitivi.
Il successo del piano di marketing territoriale di un quartiere e di un’area cittadina dipende da una moltitudine di fattori, tra cui la capacità delle attività economiche locali di proporsi come stakeholder del territorio, concreto interlocutore per i cittadini e le istituzioni.
Le attività economiche locali sono oggi chiamate a riflettere sulle proprie dinamiche di interazione con il territorio e il suo tessuto, al fine di guadagnare un ruolo attivo e propositivo che gli consenta di coglierne gli stimoli e le opportunità.

Queste le tematiche affrontate nella Tavola Rotonda che abbiamo organizzato  in collaborazione con la Circoscrizione 4.
Dopo l’introduzione del Presidente Cerrato, abbiamo presentato il percorso svolto attraverso i corsi di “Aggiornamento competenze manageriali” e “Strumenti di promozione” erogati a cavallo tra maggio e luglio 2012 a circa 120 attività economiche e commerciali locali torinesi.
Abbiamo inoltre illustrato il percorso che abbiamo realizzato con alcune delle associazioni di via coinvolte il percorso pilota “Marketing territoriale – Sviluppare l’identità locale”: attraverso un processo di analisi e affiancamento è stato strutturato un modello di gestione delle azioni di promozione territoriale, volto a sfruttare economie di scala.

Tre sono le realtà che sono state portate ad esempio durante la tavola rotonda.
La Presidente dell’Associazione Commercianti Regio Parco, Marilena Emilio, ha illustrato il percorso che li ha portati all’iniziativa Rock ‘nd Ciock che si è tenuta domenica 14 ottobre 2012 e si configura come un flagship event ideato per riposizionare il territorio a livello identitario. La Presidente dell’Associazione Commercianti Umbria Futura, Carmen Terlizzi, ha illustrato il percorso che sta portando l’associazione verso la costruzione di una nuova identità e di diverse iniziative sul territorio del Basso San Donato che seguono due direttrici: lo sviluppo di nuove sinergie tra i commercianti e gli altri attori interessati e la creazione di un calendario marketing di eventi ad utilità ripetuta. Infine è stata raccontata l’esperienza dell’Associazione Commercianti Il Filo d’Oro che ha portato avanti l’organizzazione della propria festa con modalità innovative rispetto al passato e privilegiando una logica di stakeholder engagement, l’iniziativa ha raggiunto un altissimo numero di adesioni da parte delle attività economiche locali e la presenza di soggetti di prestigio del territorio cittadino.

Sul discusso tema del marketing territoriale, alla luce delle tematiche suggerite dai tre interventi e dal lavoro di BRINC, si sono confrontate le autorità coinvolte, moderate da Diego Longhin di Repubblica. Al dibattito sono intervenuti:

Ilda Curti, Assessore all’ urbanistica della Città di Torino
Giancarlo Rossetti – Staff Vice Sindaco della Città di Torino
Carlotta Salerno – Staff Assessore Commercio della Città di Torino
Antonio Carta – Presidente Confesercenti Torino e Provincia
Lorenzo Vergnano – Responsabile settore commercio Ascom Torino
Marco Magnone – Autore L’Altra Torino
Emanuele Manca – Direttore Centro Commerciale Dora
Luca Cianfriglia – Direttore Comitato Urban Barriera